Bodycote plc - link to home page

Saldatura a fascio di elettroni

Vantaggi Applicazioni e materiali Dettaglio dei processi

La saldatura a fascio di elettroni (EBW) è una tecnica speciale di brasatura utilizzata per ottenere giunti estremamente resistenti con una deformazione minima.

Vantaggi

  • Basso calore di ingresso per i pezzi saldati;
  • Deformazione minima;
  • Zona di fusione stretta (MZ) e zona termicamente alterata stretta (HAZ);
  • Penetrazione di saldatura profonda da 0,05 mm a 200 mm (da 0,002" a 8") in un solo passaggio;
  • Velocità elevata di saldatura;
  • Saldatura di tutti i metalli anche ad elevata conduttività termica;
  • Saldatura di metalli con punti di fusione diversi;
  • Il processo sottovuoto si produce in un ambiente pulito e riproducibile;
  • Processo di saldatura naturale per i materiali che necessitano ossigeno come titanio, zirconio e niobio;
  • Lavorazione garantita per affidabilità e riproducibilità delle condizioni operative;
  • Processo di saldatura economico per grande produzione in modalità automatica; e
  • I pezzi possono essere utilizzati per lo più nella condizione di saldatura (non è necessaria alcuna lavorazione successiva).

Applicazioni e materiali

  • Aerospaziale 
    • Componenti dei motori aeronautici. 
    • Pezzi strutturali
    • Pezzi di trasmissione
    • Sensori
  • Produzione di energia
  • Spaziale 
    • Serbatoi in titanio
    • Sensori
  • Sistemi a vuoto
  • Medico
  • Automobilistico 
    • Organi di trasmissione
    • Ingranaggi
    • Pezzi del turbocompressore
  • Settori elettrico/elettronico 
    • Contatti in rame
  • Nucleare 
    • Camera carburante
    • Pezzi strutturali
    • Valvole
    • Strumentazioni
  • Centri di ricerca 
    • Componenti di rame
    • Componenti in materiale superconduttore
  • Varie
  • Tutti i metalli anche ad elevata conduttività termica 
    • Acciaio e acciaio inossidabile
    • Alluminio e leghe
    • Rame e leghe
    • Leghe di nichel e metalli refrattari
    • Titanio e leghe
    • Zr, Mo, Ta, Hf, W, Nb, ecc.
  • Saldatura di metalli con punti di fusione diversi 
    • Rame - acciaio
    • Rame - leghe di nichel
    • Acciaio - leghe di nichel
    • Tantalio - tungsteno

Dettaglio dei processi

La saldatura a fascio di elettroni è un metodo che utilizza un fascio mirato di elettroni ad alta energia generati da un filamento e diretti al giunto da saldare. Il riscaldamento è molto localizzato e il resto dell'assieme rimane pertanto freddo e stabile. Ciò provoca una saldatura molto stretta con una zona termicamente alterata minima. Non vi è alcuna necessità di utilizzare metallo d'apporto in quanto il metallo di base dell'assieme viene fuso. Poiché si tratta di un metodo in cui è necessaria una visibilità diretta, non è possibile saldare negli angoli o negli spigoli. Si può produrre una profondità di saldatura fino a 30 mm e i comandi del computer garantiscono una dipendenza minima dell'operatore, ottenendo così una buona riproducibilità su tutti i componenti, anche se si tratta di un processo di pezzi elementari. Poiché l'ingresso di calore è molto localizzato, è possibile saldare insieme dei componenti precedentemente sottoposti a trattamento termico; questo è un metodo estremamente economico per la produzione di alberi di trasmissione compositi, che ad esempio dispone di un ingranaggio cementato e un albero sottoposto a rinvenimento.

Contattaci per un'offerta