Bodycote plc - link to home page

Pressatura isostatica a caldo

Vantaggi Applicazioni e materiali Dettaglio dei processi

La pressatura isostatica a caldo (HIP) è un processo di fabbricazione utilizzato per eliminare la porosità interna nei pezzi fusi e in altri materiali. L'HIP consente inoltre la densificazione di polveri di metallo, ai polimeri, di ceramica e composite allo stato solido. Entrambi i metodi ottengono proprietà superiori del materiale.

Vantaggi

  • Elimina le porosità interne nelle fusioni e nei componenti metallici realizzati con metodi di fabbricazione alternativi.
  • Riduce gli scarti.
  • Migliora la consistenza del prodotto
  • Migliora la solidità e le proprietà meccaniche (resistenza alla fatica, duttilità, resistenza agli urti) delle fusioni.
  • Migliora la tenuta sottovuoto e la finitura della superficie lavorata dei pezzi fusi
  • Produce materiale a densità completa da polveri di metallo, composite, ai polimeri o di ceramica senza fusione
  • Dalle polveri nasce un materiale solido con proprietà superiori grazie alla granulometria fine e uniforme e alla struttura isotropa
  • Consente la combinazione di miscele univoche di polvere in solidi che non sarebbe possibile ottenere con altri metodi di fabbricazione
  • Produce componenti solidi a forma complessa da polveri
  • Migliora la solidità, la duttilità, la resistenza alla fatica e la consistenza dei pezzi sottoposti a stampaggio ad iniezione del metallo (MIM)
  • Salda metalli diversi senza la necessità di leganti con limitazione della temperatura
  • Produce materiali bimetallici.

Per richieste specifiche consultare la pagina “applicazioni”.

Applicazioni e materiali

Esempi di pezzi sottoposti all'HIP in grandi volumi includono, componenti di turbine a gas a sezione calda e strutturali (dinamici e statici), parti strutturali e del motore per l'industria aerospaziale, protesi, componenti di motori per l'industria automobilistica, corpi valvole componenti Oil&Gas, pezzi importanti di munizioni,utensili, stampi, sorgenti PVD, componenti di forma finita.

L'HIP può produrre materiali bimetallici mediante la saldature per diffusione in un singolo ciclo. Materiali bimetallici prodotti con tecnologia HIP consentono di realizzare barre o componenti con due metalli ad esempio lo strato esterno resistente alla usura con un cuore tenace.

La maggior parte delle leghe di metalliche, compositi, polimeri e ceramiche possono essere sottoposti all'HIP, comprese le leghe a base di nichel, cobalto, tungsteno, titanio, molibdeno, alluminio, di rame e ferro, ceramiche di ossido e nitruro e composti intermetallici.

Dettaglio dei processi

  • Cicli di HIP riproducibili e automatici in funzione delle esigenze dei clienti
  • Tracciabilità dei componenti.
  • Rigorosi requisiti di purezza del gas inerte (argon)
  • Soddisfazione dei requisiti tecnici richiesti dal cliente settore militare e/o industriale
  • Assistenza tecnica per i nuovi materiali o leghe sottoposti all'HIP
  • Utensili compatibili per il ciclo HIP e ai requisiti del materiale del cliente.

Contattaci per un'offerta